Apple, addio definitivo all’unione tra iOS e macOS?

L’unione tra iOS e macOS richiederebbe troppi compromessi, snaturando sia gli iPad che i Mac. Ne è convinto Tim Cook, che ha affrontato l’argomento dell’ipotetica convergenza tra i due sistemi operativi in occasione di un’intervista rilasciata al The Sidney Morning Herald. Il numero uno di Apple sembra dunque aver chiuso definitivamente le porte a questa possibile evoluzione agognata da una parte degli utenti.

“Non crediamo nella commistione di questi due dispositivi. Mac e iPad sono prodotti incredibili, e lo sono perchè li abbiamo spinti a fare ciò che fanno bene. Se li unissimo, dovremmo inevitabilmente scendere a compromessi. Penso che questa fusione non sia ciò che gli utenti vogliono e, in ogni caso, l’obiettivo è quello di aiutare le persone a esprimere la loro passione e la loro creatività”, ha dichiarato Cook.

fe146d581dd21a9e069176296aa925c3 9500 kbkE U11011970228548rLC 1024x576@LaStampa it

La linea di pensiero dell’azienda di Cupertino sembra dunque essere quella di una netta demarcazione tra i due dispositivi e, di conseguenza, tra i due sistemi operativi. Lo stesso Tim Cook ha ammesso di utilizzare a casa e in viaggio un iPad, sfruttando le peculiarità di iOS, mentre a lavoro un Mac, con tutti i vantaggi che macOS porta con se in quest’ambito.

L’ipotesi di un unione tra iOS e macOS, soprattutto nel segmento dei tablet, è un qualcosa di ipotizzato da anni. Attorno alla gamma iPad Pro si sono rincorse numerose speculazioni, che vedevano questi dispositivi equipaggiati con una versione ad-hoc del sistema operativo desktop Apple, che consentisse di poter utilizzare in mobilità i relativi applicativi. Un qualcosa che, di fatto, non si è mai concretizzata.

ipad pro first look screen 1 100629099 large

Non a caso, a chi richiedeva una maggiore produttività per gli iPad, l’azienda di Cupertino ha risposto integrando la Smart Keyboard e la Apple Pencil, con quest’ultima che oggi può essere utilizzata anche sul nuovo modello economico da 9.7 pollici. Segno evidente di come, in ambito tablet, gli utenti abbiano sempre più bisogno di un’espansione delle funzionalità.

La convergenza tra iOS e macOS sembra dunque definitivamente tramontata. La prossima generazione di iPad Pro dovrebbe ricalcare quanto visto con i modelli precedenti, con il solito upgrade hardware e software. Come sempre però, tutto dipenderà dal mercato, e chissà che Apple possa cambiare idea negli anni a venire.


iPad Pro 10.5, attuale tablet top di gamma Apple, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon con uno sconto di 100 euro rispetto al prezzo di listino.