Apple al lavoro sui nuovi display OLED per permettere ad iPhone 2019 di essere più sottile e leggero

Apple starebbe pensando di adottare una nuova tecnologia per rendere i propri smartphone più sottili e leggeri. Una recente indiscrezione racconta di come l’azienda di Cupertino potrebbe utilizzare un nuovo display OLED flessibile, prodotto da Samsung, per ridurre sensibilmente spessore e peso della nuova linea di iPhone prevista per il prossimo anno.

I pannelli attuali, utilizzati da Apple, sono composti da uno strato sensibile al tocco posizionato sulla parte superiore del display stesso. L’utilizzo di un unico strato sensibile al tocco permetterebbe al colosso americano di ottimizzare le dimensioni dei propri dispositivi, riducendo lo spessore e di conseguenza il peso. A riportare la notizia è ETNews, affermando che la nuova tecnologia, denominata Y-Octa, sarà prodotta da Samsung:

“Samsung Display fornirà pannelli di diodi ad emissione luminosa organici (OLED) flessibili integrati nel touch dell’iPhone di Apple. È un OLED Samsung chiamato “Y-OCTA” ed è la prima volta che Apple applica display del genere […]

Secondo alcune fonti, Apple ha deciso di applicare pannelli OLED flessibili touch integrati al nuovo iPhone e ha commissionato lo sviluppo e la produzione a Samsung Display. Samsung Display ha recentemente stipulato partnership con aziende, tra cui competitor, per lo sviluppo di parti e materiali per la realizzazione dei display”.

Il rapporto sottolinea inoltre che la nuova tecnologia sarà pronta per il prossimo anno e che, in un primo momento, le forniture saranno limitate, facendo pensare che il nuovo pannello verrà adottato dai modelli di fascia alta. L’accordo tra Samsung e Apple risale allo scorso marzo e lo sviluppo di questa nuova tecnologia pensata e realizzata esclusivamente per l’azienda di Cupertino, avrebbe scongiurato un probabile inserimento di LG per la fornitura di display.


iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.