Comet Lake, Navi e Ryzen, nuove voci sui piani di AMD e Intel

Circolano nuove indiscrezioni sulle date di uscita dei processori Ryzen 3000 e delle prime GPU Navi di AMD, ma anche sui piani di Intel nel settore delle CPU desktop. Stando al sito Red Gaming Tech, i Ryzen 3000 saranno presentati al Computex di fine maggio / inizio giugno, ma debutteranno il 7 luglio(con un chiaro riferimento ai 7 nanometri), insieme alle schede madre X570.

“Mi è stato riferito da una fonte molto affidabile che Intel presenterà per i desktop i processori Comet Lake e non Ice Lake, ma Comet Lake sarà una soluzione mainstream a 10 core (voce che già circolava), prodotta da Intel con il nuovo processo produttivo a 10 nanometri (e non a 14 nanometri come si vociferava in passato, ndr)”, scrive il sito. “L’obiettivo di Intel sarebbe puntare alla più alta frequenza possibile”.

Red Gaming Tech afferma che molti OEM e produttori sarebbero però dubbiosi della capacità di Intel di competere con Comet Lake con le nuove CPU Ryzen 3000 “Matisse”, perché se da una parte Intel potrebbe fare bene sulle prestazioni single-thread, il maggior numero di core delle CPU AMD unitamente ai prezzi concorrenziali potrebbero assestare un duro colpo a Intel.

AMD dovrebbe portare sul mercato non solo CPU a 8 core, ma anche con 12 e 16 core, ma questo si era già intuito. Al momento però nessuno (produttori di PC e motherboard) avrebbe in mano degli engineering sample “e non li avranno almeno fino ad aprile” aggiunge il sito. A ogni modo, secondo Red Gaming Tech, AMD potrebbe avere la possibilità di praticare prezzi meno aggressivi sulle soluzioni di fascia alta, data l’assenza di concorrenti diretti da parte di Intel.

“Mi è stato anche detto da due fonti separate che AMD sta puntando a frequenze elevate per Ryzen 3000, ma anche che le schede madre dovranno essere realizzate – per quanto riguarda le motherboard di fascia più alta – con supporto a maggiori funzioni di overclock”. Questa frase criptica significa probabilmente un VRM più robusto.

Stando a Red Gaming Tech, lo scenario che si prospetta è quindi di “nove mesi in cui AMD dominerà su Intel in tutte le aree. […] Mi è comunque stato detto dalla stessa fonte che la futura roadmap dei processori Intel – dopo Comet Lake, passando a Tiger Lake – è davvero notevole”.

Red Gaming Tech, che in passato parlava del debutto delle prime GPU Navi in concomitanza con l’E3 2019, afferma ora che la situazione è un attimo più complicata: AMD potrebbe non avere una produzione adeguata di GPU a 7 nanometri per luglio da TSMC, quindi il debutto potrebbe slittare a ottobre come affermato nei giorni scorsi dai francesi di CowcotLand. “Le ultime notizie dicono che AMD sta cercando di tirare fuori ogni coniglio dal cilindro per avere le schede sugli scaffali per luglio, probabilmente preoccupata dalla serie GTX 16”, aggiunge Red Gaming Tech.

Il sito conclude poi con un’altra soffiata: nella seconda metà dell’anno AMD presenterà Rhino, un processore. Potrebbe trattarsi di una APU, di un prodotto mobile o altro. Al momento non è chiaro, perciò non resta che attendere maggiori dettagli