Xiaomi Mi 9 straccia tutti sui banchmark

In attesa della presentazione del 20 febbraio, Xiaomi Mi 9 ha già stracciato tutti su AnTuTu. Il prossimo top di gamma dell’azienda cinese, che sarà equipaggiato con lo Snapdragon 855, ha totalizzato 387.851 punti. Si tratta di un risultato superiore anche agli iPhone XS e XS Max, basati sull’A12 Bionic, che ha rappresentato un punto di riferimento per il mercato in termini di potenza pura fin dal suo primo giorno di disponibilità.

Recentemente la classifica AnTuTu in ambito Android è stata dominata dalla gamma Mate 20 di Huawei, equipaggiata con il SoC proprietario Kirin 980. In particolare, Mate 20 si aggira attorno a 303.o00 punti, per cui Mi 9 è stato in grado di distanziarlo di oltre 84.000. Per quanto riguarda invece gli iPhone, l’XS totalizza solitamente 358.000 punti, XS Max 355.000, mentre XR si ferma a 348.000.

Insomma, lo Snapdragon 855 sembra promettere davvero molto bene, come del resto abbiamo avuto modo di raccontarvi nelle nostre prime impressioni direttamente dalle Hawaii, dove Qualcomm lo ha presentato a dicembre 2018. Ma non è tutto, perché Xiaomi ha anche diffuso un grafico per mostrare l’incremento prestazionale dei chip del gigante di San Diego nel corso degli anni. Sembra che, rispetto alla precedente generazione, la crescita in termini di performance si attesti attorno al 45%.

A questo punto non resta che attendere la presentazione dello Xiaomi Mi 9. L’azienda cinese ha scelto il 20 febbraio per alzare il sipario sulla sua prossima creatura, lo stesso giorno in cui Samsung lancerà l’attesissimo Galaxy S10.Staremo a vedere se questa scelta ripagherà in termini mediatici, nel frattempo le prestazioni si preannunciano decisamente convincenti, in attesa di poterle provare sul campo.