ll team di hacking unc0ver ha dichiarato che una nuova versione di jailbreak del software di Apple è in fase di test, e che riuscirà a bypassare anche il recente iOS 13.5.

Sfruttando un zero-day exploit di un kernel scoperto dall’utente “pwn2ownd”, con la nuova versione 5.0 di unc0ver, gli hacker sono riusciti ad eseguire il jailbreak di “ogni versione iOS firmata su ogni dispositivo” stando alle dichiarazioni di “unc0ver Team” su Twitter.

 

Secondo la pagina web del gruppo, la prossima versione di unc0ver supporterà le versioni di iOS dalla 11 alla 13.5 compresa.

Nel mese di agosto dello scorso anno, venne annunciato dall’utente axi0mX un altro bug , checkm8, scovato sui chip realizzati dalla casa Apple e che permetteva il jailbreak di molti dispositivi. Con la dichiarazione appena pubblicata dal team, tutti i prodotti – compresi i recenti iPhone SE(2020) così come la gamma di iPhone 11 o di iPad Pro – potranno essere “sbloccati”, anche se godono della release appena distribuita.

jailbreak uncover

I jailbreak sono comunemente usati per sfuggire alla “sandbox” di Apple, garantendo l’accesso a funzionalità hardware e software non accessibili dagli utenti in circostanze normali. La diffusione di questa pratica si è sviluppata nei primi giorni di iOS, ma la tecnica è caduta in disgrazia appena la piattaforma ha iniziato a crescere, ottenendo opzioni di personalizzazione ufficiale.

Jailbreak: le novità dopo il rilascio di iOS 13.5

Le novità riguardanti i jailbreak arrivano dopo che Apple ha rilasciato iOS 13.5, con una serie di nuove funzionalità e modifiche progettate per far fronte alla pandemia di coronavirus in corso. Ad esempio, i dispositivi con autenticazione attraverso Face ID, visualizzeranno automaticamente un prompt di verifica manuale del codice di accesso quando viene rilevata una mascherina.

TechTips consiglia: per dare un tocco di vivacità alla tua gamma di prodotti Apple, ti consigliamo iPhone SE 2020 (PRODUCT)RED.